Osho Neo Reiki - I livello

Dettagli & Informazioni »
inizio alle ore 20.00 del 29 - alle ore 18,30 del 1 dicembre

I° LIVELLO dal 29 novembre al 1 dicembre

Osho Neo Reiki è un'arte terapeutica che mette a disposizione antiche conoscenze e pratiche di iniziazione che facilitano e amplificano l'innata capacità dell'uomo di trasmettere energia attraverso le mani. E' un fenomeno spontaneo e naturale che può essere praticato e utilizzato da tutti: un'accessibile risorsa per rinvigorire la vitalità e sostenere il benessere.



Osho neo Reiki è anche una via amorevole per conoscerti meglio, un percorso di crescita che porta guarigione interiore in te e negli altri. Praticare questa tecnica ti aiuta infatti a sperimentare uno stato di meditazione profonda in cui il riequilibrio e il rilassamento accadono in te sia quando ricevi una sessione sia quando invece sei tu a trasmettere energia.



In queste giornate imparerai le posizioni per l'auto-trattamento e praticherai negli scambi con gli altri partecipanti le modalità e posture di una sessione completa. Apprenderai l'uso consapevole e corretto delle tue energie e grazie a meditazioni appositamente suggerite da Osho scoprirai come riportare armonia e fluidità ad eventuali squilibri.


Alcune meditazioni ti guideranno ad esplorare le qualità e le caratteristiche presenti nei tuoi chakras (centri di vitalità nel corpo) e approfondirai la conoscenza dei meccanismi inconsci che facilitano la somatizzazione e indeboliscono il sistema immunitario.


 

'Il Reiki è un dono dell’Esistenza’

 

- Osho -

 

Costellazioni sistemiche

Dettagli & Informazioni »
dalle 9,30 alle 18,30

Le Costellazioni: guarire il sistema, liberare l'individuo

Evolvere attraverso l'approccio sistemico

 

Nessun uomo è un'isola: nasciamo da 2 persone e durante tutto il corso della vita ci relazioniamo ad altri per amore, amicizia, lavoro e per piccole o grandi motivazioni.

 

In pratica siamo individui in costante coesistenza con il collettivo ed è questo che si intende per sistema: dal rapporto più vicino che intercorre con una singola persona, fino alla famiglia, la società, le nazioni e così via.

 

Ma questo è solo ciò che vediamo in superficie e viviamo coscientemente con la parziale sensazione di conoscere ogni cosa: vedo, conosco, decido quindi tutto chiaro e più o meno sotto controllo. Ovviamente non è così.

 

Quando creiamo una nuova relazione, ad esempio con un partner, noi non solo ci relazioniamo alla persona per ciò che conosciamo giorno dopo giorno sul momento ma anche a tutta la storia di connessioni che ha contribuito a formarne il carattere e la personalità di cui spesso neppure il partner stesso è a conoscenza. Ecco perché per quanti anni passiamo in una relazione, abbiamo spesso la sensazione di non conoscere mai abbastanza il compagno/la compagna che abbiamo a fianco.

 

Oppure, ancor prima tornando a noi, dal momento in cui riceviamo la vita dai nostri genitori, ereditiamo anche tutti i collegamenti che loro stessi hanno vissuto prima di noi e con chissà quanti altri esseri umani, familiari e non. E così via dicendo.

 

In pratica la fetta più grande dei contenuti che agiscono su noi, attraverso le relazioni che intratteniamo nella nostra vita, ci arrivano del tutto inconsciamente, portati da altre persone, a cominciare dalla nostra famiglia di origine e gli appartenenti alla stessa.

 

Si può facilmente immaginare quante interferenze modifichino in positivo e negativo il nostro stato vitale.

 

La visione sistemica è uno sguardo aperto e senza nessuna esclusione a priori verso tutti questi elementi consci ed inconsci che caratterizzano e creano la relazione tra gli individui.

 

Ciò che è conscio accade in uno spazio-tempo a noi noto; ciò che è inconscio accade in noi e a persone connesse in qualche modo con noi ma in uno spazio-tempo non conosciuto e con un impatto enorme nelle nostre vite.

 

Occuparsi delle correlazioni nascoste, portando chiarezza e guarigione ai rapporti sistemici, non solo porterà risoluzioni efficaci e durature alle nostre difficoltà ma ci alleggerirà nel riappropriarci della nostra libertà come individui.

 

Potremo avvalerci del lavoro sistemico applicato anche alle diverse dimensioni della nostra vitalità. Chiunque si rivolga all'esplorazione interiore, avrà sentito dire o percepito che siamo pura energia vitale.

 

Nel suo viaggio al nostro interno, la forza vitale si suddivide in 7 differenti dimensioni interconnesse tra loro, ognuna gestita da un centro energetico chiamato chakra: qualsiasi piccolo o grande momento di vita trova il suo codice genetico in questa mappa interiore.

 

Le Costellazioni Familiari e Relazionali si occupano degli aspetti sistemici nella relazione individuo/collettivo; le Costellazioni Metafisiche dello stato di salute della nostra energia vitale nella relazione tra i centri energetici. Nel gruppo, a seconda dei casi, le utilizzeremo entrambe.

 

 

'Se vuoi toccare le stelle con i tuoi fiori

devi scendere fino al centro della Terra.

I fiori verranno ma non potranno mai spuntare se non hanno radici.

Radici e fiori sono come due ali:

se hai entrambe le ali il cielo ti appartiene;

ma la cosa più importante, la prima,

quella d'importanza basilare, è la radice.'

 

Osho

 

Ritornare al corpo: Osho Pulsation Bodywork

Dettagli & Informazioni »
dalle ore 10.00 alle ore 13.00

Classi settimanali di Osho Pulsation Bodywork

 

9 - 16 - 23 Novembre e 7 - 14 - 21 Dicembre

 

Questo lavoro permette  di esplorare e sciogliere le nostre tensioni muscolari ripristinando la naturale funzione di “carica” e “scarica” energetica con rilasci fisici ed emozionali. 
 
L’energia che viene liberata ammorbidisce i segmenti della
corazza muscolare lasciando andare antiche tensioni ed emozioni represse.
 
Allentando la nostra “armatura” possiamo riaprirci al sentire del corpo ripristinandoil contatto profondo con noi stessi per far spazio a rilassamento, forza, fiducia, vitalità.
 
Con esercizi di bioenergetica, sessioni di respiro e tecniche di meditazione attive risveglieremo la naturale capacità del corpo di sentire e celebrare il piacere di un'energia
più espansa, vitale, sensibile, incoraggiandone il naturale flusso verso l’alto.
 
L’ Osho Pulsation Bodywork è un metodo di auto esplorazione e trasformazione personale che opera attraverso il corpo e attraverso il sistema di regolazione del flusso dell’energia vitale dando la possibilità di alleggerirsi dei carichi che spesso inconsapevolmente si assumono nel quotidiano relazionarsi con il mondo. Ha come obiettivo il ripristino della naturale vitalità ed espressività.
 
Creato da Aneesha L. Dillon, questo lavoro nasce dall’integrazione delle intuizioni e comprensioni di due dei più geniali e controversi personaggi del ventesimo secolo, Wilhelm Reich e Osho. Fornisce la consapevolezza e gli strumenti necessari per ancorare nel corpo il processo di trasformazione e crescita personale.
 
Pulsation usa la respirazione, il movimento e la produzione di suoni per esplorare l’intero spettro di sensazioni, emozioni e stati di coscienza che ci portiamo dentro.
Mentre l’energia ricomincia a fluire liberamente e naturalmente attraverso tutto il corpo, è possibile sperimentare uno stato di straordinaria vitalità, insieme a sensazioni di rilassamento e benessere.
 
“Nasciamo tutti come esseri selvaggi, creativi, liberi di sentire e nell’esprimerci, in risonanza con la pulsazione della vita…"
 

Incontro di presentazione Osho Pulsation Bodywork

Dettagli & Informazioni »
dalle ore 20.00 alle 21.30
Incontro di presentazione gratuito ed aperto a tutti del ciclo di classi settimanali di OshoPulsation Bodywork:
“Ritornare al corpo”

20 ottobre dalle 20.00 alle 21.30.

Le classi settimanali si terranno:

sabato 09, 16, 23 novembre - 07, 14, 21 dicembre dalle 10.00 alle 13.00
 
Sarà un occasione preziosa per espandere la capacità di percepire le nostre sensazioni ed emozioni rivitalizzando l’energia del corpo in modo morbido, giocoso, delicato.
L’ Osho Pulsation Bodywork è un metodo di auto esplorazione e trasformazione personale che opera attraverso il corpo e attraverso il sistema di regolazione del flusso dell’energia vitale dando la possibilità di alleggerirsi dei carichi che spesso inconsapevolmente si assumono nel quotidiano relazionarsi con il mondo. Ha come obiettivo il ripristino della naturale vitalità ed espressività.
 
Creato da Aneesha L. Dillon, questo lavoro nasce dall’integrazione delle intuizioni e comprensioni di due dei più geniali e controversi personaggi del ventesimo secolo, Wilhelm Reich e Osho. Fornisce la consapevolezza e gli strumenti necessari per ancorare nel corpo il processo di trasformazione e crescita personale.
 
Pulsation usa la respirazione, il movimento e la produzione di suoni per esplorare l’intero spettro di sensazioni, emozioni e stati di coscienza che ci portiamo dentro.
Mentre l’energia ricomincia a fluire liberamente e naturalmente attraverso tutto il corpo, è possibile sperimentare uno stato di straordinaria vitalità, insieme a sensazioni di rilassamento e benessere.

 

 

Pomeriggi al Cerchio

Dettagli & Informazioni »
15,30 - 19,00

 

Ritornando a Casa

con Sagarpriya

Noi vaghiamo continuamente qui e la, spesso senza conoscere cosa stiamo facendo nelle nostre vite oppure perché lo stiamo facendo. Questo incontro riguarda il ritornare al centro del nostro essere, ritornare alla sorgente d'amore che è sempre stata disponibile a noi, sia per essere condivisa con altri sia come nutrimento e per la nostra stessa soddisfazione.

 

Ritrovando 'casa', noi diverremo anche più consapevoli di come a volte la perdiamo. Ma possiamo anche ritornarvi. Non se ne va solo perché siamo distratti.

 

L'evento sarà giocoso, includendo giochi di ruolo, un'attenzione rilassata verso se stessi e semplici scambi con gli altri partecipanti.

 

Coming Home

Event with Sagarpriya

We have been wandering here and there, often not knowing what we are doing in our lives, nor why we are doing it.  This event is about coming back to our center of being, coming back to a source of love which has always been available to us, both for sharing with others and for our self-contentment and nourishment.

 

In finding our “home,” we will also become more aware about how we abandon it sometimes.  But we can always return.  It doesn’t go away just because we are forgetful.

 

The afternoon will be playful, including some play-acting, relaxed introspection, and easy connection with others.

 

 

 

 

Il sentiero interiore

Dettagli & Informazioni »
9,30 - 18,30

dal 27 al 29 settembre

In un singolo essere umano si racchiude la completa manifestazione della vita, dalle radici al divino, dagli istinti primitivi alla massima fioritura della consapevolezza.

Questo sentiero di totalità si snoda attraverso 7 dimensioni, ognuna autonoma con funzioni e caratteristiche differenti, connessa con una sorta di centro gestionale chiamato Chakra: 7 cervelli energetici localizzati lungo la colonna vertebrale corrispondenti ai diversi stadi dell'energia vitale. Dal più basso al più alto – non in una scala di importanza ma semplicemente come successione evolutiva – in questi 7 livelli si nasconde il potenziale di ogni individuo. In sostanza qualsiasi esperienza quotidiana - dal corpo fisico, ai pensieri, emozioni, sensazioni, forza, creatività, comunicazione, intuizione, intelligenza, salute, sesso, cibo, relazione e un'infinità di altri stimoli e caratterizzazioni – ha origine nei singoli corpi energetici ed è influenzata dal loro stato di salute.

Ne consegue che la percezione e comprensione del cosiddetto mondo sottile è necessaria al fine di ritrovare l'armonia interiore ed esteriore, facendoci sentire parte indivisibile dell'intera esistenza. Quando ognuno di questi corpi energetici è funzionante e vitale, la nostra multi-dimensionalità contribuisce a creare una vita appagante e realmente vissuta nella sua totalità. Non a caso una millenaria tradizione esoterica come il Tantra indica da sempre tecniche per l'esplorazione soggettiva, la conoscenza e il muoversi dell'energia vitale.

 

Attraverso esperienze personali, sperimentazioni di gruppo e condivisioni, in questo seminario approfondiremo il funzionamento degli elementi caratteristici e distintivi di ogni chakra, della loro reciproca integrazione al fine di una maggior comprensione di come agiscono e possano migliorare il nostro benessere.


 

“L’uomo è un arcobaleno, racchiude in sé tutti e sette i colori;

è multidimensionale,
ha sfaccettature molteplici, il suo essere non è semplice,

è un’incredibile complessità.
La prima cosa da comprendere sull’uomo è che ancora non esiste:

è solo una possibilità, una potenzialità.

L’essere umano può essere, è una promessa,

è un ponte tra l’animale e il divino. 
Gli animali sono estremamente felici,

di certo non sono consapevoli, non sono consciamente felici;

e il divino è straordinariamente felice e cosciente.

L’uomo è esattamente nel mezzo, nel limbo,

sempre vacillante: essere o non essere?

Da qui nascono l’ansia e l’angoscia:

può anche mancare quell’opportunità,

non esiste alcuna certezza. Puoi fiorire, puoi non fiorire.
L’arcobaleno ha sette colori,

l’uomo ha sette centri del proprio essere:
deve passare attraverso tutti questi sette chakra,

sette passi verso il divino.”


Osho

 

 

L'altro me - maschile e femminile interiori

Dettagli & Informazioni »
dalle 9,30 del 5 alle 18,30 del 7 luglio

E' un momento prezioso quello in cui, stanco di incontrare il medesimo schema nelle tue relazioni o non-relazioni, affaticato nell'attraversare dinamiche già viste - siano esse di coppia, di lavoro o d'altro genere - ti poni una semplice domanda: perché si ripete la stessa storia?

 

A questo punto si aprono due possibili vie: da un lato puoi incolpare il destino, lamentarti degli incontri sfortunati e continuare a sentirti vittima degli accadimenti senza che nulla evolva; dall'altro puoi aprire gli occhi e vedere che dentro di te c'è la chiave, non solo per comprendere e sciogliere la ciclicità degli eventi ma anche e soprattutto per contattare la sorgente della gioia e lasciarla emergere nella tua esistenza.

 

In questo gruppo attraverso meditazioni guidate e processi Star Sapphire male-female Energywork esplori la tua energia maschile e femminile: una vera e propria coppia che, con i suoi modelli inconsci, influenza fortemente ogni tuo scambio relazionale.

E' in questo incontro con l'altra parte di te che trovi chiarezza e scopri il nucleo di una possibile armonia e serenità radicata nella presenza interiore anziché nel desiderio che l'esterno colmi vuoti e corrisponda a tue aspettative.

 

Da queste consapevolezze e dal riportare equilibrio dove necessario, emerge un nuovo approccio che si riflette positivamente nei diversi aspetti della vita portando maggior appagamento e facilità anche nei rapporti con l'esterno.

 

Quando improvvisamente ti innamori di qualcuno,

significa solo che hai trovato in questa persona un'eco dell'immagine che porti nel tuo cuore.

Hai trovato in lei un riflesso

del maschile o femminile interiore che desideri -

hai trovato qualcosa della persona che porti all'interno

ma che cerchi all'esterno.

 

- Osho -


 

 

Meditazione del Cuore sulla spiaggia

Dettagli & Informazioni »
18.30

 

 

 

 

 

Anche questa estate ci ritroveremo in spiaggia, in un luogo tranquillo e immerso nella natura,  una volta al mese con la Meditazione del Cuore...momento magico consolidato oramai negli anni, uno scambio di energia tra uomo e natura.

 

Vestiti di bianco ...

e vieni a meditare con noi sulla spiaggia!

 

..vivrai, dopo breve spiegazione della tecnica stessa, una bellissima ed emozionante esperienza interiore...

La Meditazione o Danza Sacra del Cuore è una tecnica di tradizione Sufi. Attraverso gesti armoniosi abbinati al respiro consapevole aiuta a rilasciare tensioni e stress, permettendo all'energia del cuore di fluire nuovamente rinnovata e libera. Una danza rituale che riconnette al proprio centro interiore e al flusso naturale della vita in sintonia con l'Esistenza. I gesti si compiono nelle 4 direzioni cardinali, nord-sud-est-ovest, portando dolcemente l'energia individuale verso l'unità anima-corpo-mente contattando i 4 elementi: terra-acqua-fuoco-aria.

 

Resta aggiornato sulla nostra pagina facebook per questi ed altri appuntamenti!

 

Ti segnaleremo di volta in volta come raggiungere il luogo che abbiamo scelto per le meditazioni sulla spiaggia.

 

 

Costellazioni Sistemiche

Dettagli & Informazioni »
dalle 9,30 dell'11 alle 18,30 del 12 maggio

Le Costellazioni: guarire il sistema, liberare l'individuo

Evolvere attraverso l'approccio sistemico

 

Nessun uomo è un'isola: nasciamo da 2 persone e durante tutto il corso della vita ci relazioniamo ad altri per amore, amicizia, lavoro e per piccole o grandi motivazioni.

 

In pratica siamo individui in costante coesistenza con il collettivo ed è questo che si intende per sistema: dal rapporto più vicino che intercorre con una singola persona, fino alla famiglia, la società, le nazioni e così via.

 

Ma questo è solo ciò che vediamo in superficie e viviamo coscientemente con la parziale sensazione di conoscere ogni cosa: vedo, conosco, decido quindi tutto chiaro e più o meno sotto controllo. Ovviamente non è così.

 

Quando creiamo una nuova relazione, ad esempio con un partner, noi non solo ci relazioniamo alla persona per ciò che conosciamo giorno dopo giorno sul momento ma anche a tutta la storia di connessioni che ha contribuito a formarne il carattere e la personalità di cui spesso neppure il partner stesso è a conoscenza. Ecco perché per quanti anni passiamo in una relazione, abbiamo spesso la sensazione di non conoscere mai abbastanza il compagno/la compagna che abbiamo a fianco.

 

Oppure, ancor prima tornando a noi, dal momento in cui riceviamo la vita dai nostri genitori, ereditiamo anche tutti i collegamenti che loro stessi hanno vissuto prima di noi e con chissà quanti altri esseri umani, familiari e non. E così via dicendo.

 

In pratica la fetta più grande dei contenuti che agiscono su noi, attraverso le relazioni che intratteniamo nella nostra vita, ci arrivano del tutto inconsciamente, portati da altre persone, a cominciare dalla nostra famiglia di origine e gli appartenenti alla stessa.

 

Si può facilmente immaginare quante interferenze modifichino in positivo e negativo il nostro stato vitale.

 

La visione sistemica è uno sguardo aperto e senza nessuna esclusione a priori verso tutti questi elementi consci ed inconsci che caratterizzano e creano la relazione tra gli individui.

 

Ciò che è conscio accade in uno spazio-tempo a noi noto; ciò che è inconscio accade in noi e a persone connesse in qualche modo con noi ma in uno spazio-tempo non conosciuto e con un impatto enorme nelle nostre vite.

 

Occuparsi delle correlazioni nascoste, portando chiarezza e guarigione ai rapporti sistemici, non solo porterà risoluzioni efficaci e durature alle nostre difficoltà ma ci alleggerirà nel riappropriarci della nostra libertà come individui.

 

Potremo avvalerci del lavoro sistemico applicato anche alle diverse dimensioni della nostra vitalità. Chiunque si rivolga all'esplorazione interiore, avrà sentito dire o percepito che siamo pura energia vitale.

 

Nel suo viaggio al nostro interno, la forza vitale si suddivide in 7 differenti dimensioni interconnesse tra loro, ognuna gestita da un centro energetico chiamato chakra: qualsiasi piccolo o grande momento di vita trova il suo codice genetico in questa mappa interiore.

 

Le Costellazioni Familiari e Relazionali si occupano degli aspetti sistemici nella relazione individuo/collettivo; le Costellazioni Metafisiche dello stato di salute della nostra energia vitale nella relazione tra i centri energetici. Nel gruppo, a seconda dei casi, le utilizzeremo entrambe.

 

 

'Se vuoi toccare le stelle con i tuoi fiori

devi scendere fino al centro della Terra.

I fiori verranno ma non potranno mai spuntare se non hanno radici.

Radici e fiori sono come due ali:

se hai entrambe le ali il cielo ti appartiene;

ma la cosa più importante, la prima,

quella d'importanza basilare, è la radice.'

 

Osho

 

La Presenza nel Tocco - scambio sessioni di tecniche corporee

Dettagli & Informazioni »
15,30 - 19,00

14 aprile - 4 agosto - 17 novembre

 

'La presenza nel tocco'3 pomeriggi con la supervisione di Vartan, dalle 15:30 alle 19:00, per esercitarsi e perfezionare la pratica ma anche per sviluppare maggior presenza e fiducia personale durante la sessione e nel rapporto col cliente. Questi incontri sono aperti a chiunque abbia una qualsiasi formazione base o avanzata in tecniche di lavoro corporeo.

 

Il linguaggio del cuore - serate di comunicazione empatica

Dettagli & Informazioni »
dalle ore 20,00 alle 22,30

1 aprile - 24 giugno - 26 agosto

 

Le 3 serate 'Il linguaggio del cuore', dalle 20:00 alle 22:30, sono una preziosa opportunità per praticare e prendere maggior confidenza con la Comunicazione Empatica.

Aperte a tutti, sia a chi ha già frequentato i seminari con Amar Leela sia a chi volesse conoscere l'efficacia e la chiarezza che questo metodo propone.

 

La comunicazione empatica è un processo che nasce proprio per portare nuova consapevolezza al modo in cui ci esprimiamo e ai condizionamenti mentali che influenzano i nostri scambi personali e lavorativi. Questo strumento permette di connettersi con sé stessi e con l'altro da un'attitudine di ascolto e attenzione a ciò che è “vivo” e vero in questo momento – sensazioni, emozioni, bisogni/priorità. Quando si è presenti, centrati in sé e allo stesso tempo aperti e ricettivi verso l'esterno, si vive un confronto più sereno e costruttivo in tutte nostre relazioni.

 

Da testa a testa non c’è comunicazione mai!

Da testa a testa è sempre lotta, discussione, c’è sempre conflitto.

Solo da cuore a cuore c’è comunione, c’è comunicazione.

 

Osho

 

 

Osho Neo Reiki - II livello

Dettagli & Informazioni »
dalle ore 20.00 del 15 alle ore 18.30 del 17 marzo

Questo seminario, è dedicato a chi abbia già frequentato il I° livello e desideri proseguire il suo percorso nella pratica e nello sviluppo delle potenzialità dell'Osho Neo Reiki.
Potrai condividere le tue esperienze di pratica e ricevere consigli e ulteriori approfondimenti.


Ti saranno trasmessi ed insegnati alcuni simboli: sono vettori e accumulatori di energia che attraverso il potere dell'intenzione e la vibrazione sonora del loro mantra permettono una maggior canalizzazione e focalizzazione del Reiki.

Alcune meditazioni guidate ti aiuteranno ad elaborare l'esperienza dei simboli stessi e ad integrare in te la profondità e mutidimensionalità del loro messaggio.
Apprenderai come poter arricchire il tuo auto-trattamento e ci saranno momenti di scambio tra i partecipanti per poter imparare come e quando inserire ed utilizzare i simboli all'interno di una sessione completa.

Temi trattati:

 

  • accrescere e dirigere l'energia
  • contatto energetico a distanza
  • comprensione e 'guarigione' mentale
  • potere e valore personale
  • responsabilità e manifestazione creativa
  • intenzione e determinazione
  • fiducia e legge del distacco
  • pratica e intuizione


 

C'è una grande legge chiamata "la legge dell'affermazione":

se puoi affermare qualcosa profondamente,
totalmente, con assolutezza, quella cosa comincia a diventare reale.
Ecco perchè la gente è infelice, proprio per questa legge:

essi affermano le loro sventure.
Ecco perchè la gente è felice, ma solo poche persone,
perchè solo poche persone sono consapevoli

di cosa stanno facendo della propria vita.
Appena affermano la gioia, diventano gioiose.


- Osho -

 

Pomeriggi al Cerchio

Dettagli & Informazioni »
15,30 - 19,00

2 marzo - 13 aprile - 25 maggio - 3 agosto - 5 ottobre - 7 dicembre

6 appuntamenti nell'arco dell'anno, in cui sei invitato a partecipare ai nostri 'Pomeriggi al Cerchio' dalle 15:30 alle 19:00.


Poche ore insieme ma qualcosa in più rispetto ad una singola meditazione per concederci un piccolo viaggio tra temi e argomenti diversi che sveleremo di volta in volta nelle newsletter di inizio mese.

 

 

Giornate di meditazione

Dettagli & Informazioni »
9,30 - 18,00

Cercando la parola meditazione sul web è sorprendente realizzare quante interpretazioni e informazioni si diano nel tentativo di trasmettere questa esperienza.
In particolar modo si può notare il meccanismo duale nel quale spesso ci identifichiamo (sforzo-risultato, faccio-ottengo, partenza-arrivo). L’immagine che emerge è che la meditazione è possibile compierla e facendola, ottenerne qualcosa, ad esempio relax e benessere.

In realtà, la meditazione è solo il riflesso del tuo stato interiore, può darti preziose informazioni del tuo momento attuale, non vive nel passato né tanto meno nel futuro.
Possiamo anche non chiamarla meditazione; potremmo solo immaginare che sia come aprire la porta della nostra interiorità e vedere cosa c’è, prendere contatto e dare finalmente spazio a sé stessi. I benefici sono innumerevoli: aumentare la capacità di ascoltarsi e divenire più consapevoli dei nostri reali bisogni, lasciarli emergere per prendersene cura permettendoci una crescita che lasci fiorire una vita più ricca e profonda. E’ necessaria solamente la disponibilità ad incontrarti veramente, metterti a disposizione di te stesso perché il protagonista sei sempre tu; solo tu puoi tornare ad essere “sincronico” nella tua vita, al posto giusto, al momento giusto in una celebrazione continua di ciò che sei.

La meditazione non si può compiere, si può solo esperire, ha a che fare con l’essere, la si può solo vivere.
Cercare di ottenere qualcosa con la meditazione crea fraintendimenti che allontano ancor più dalla vera conoscenza di sé, generando più ostacoli. 

 

Inizialmente parlavo del bisogno di rilassamento che tanti avvertono nel contesto attuale di una vita spesso frenetica e densa di stimoli. Ma cosa accade quando la nostra attenzione si focalizza sul conseguimento di un determinato obbiettivo? Restringiamo la nostra percezione per poterci concentrare sul singolo punto perdendo, senza esserne del tutto coscienti, la capacità di vedere ed ascoltare più ampiamente gli stimoli che il corpo ci trasmette.

Il desiderio di controbilanciare lo stato di tensione massima con uno stato di quiete profonda spinge a tentare varie strade eppure un vero rilassamento non arriva; il silenzio e la pace non accadono e al contrario, spesso sembra di avere una mente ancor più agitata.
Il fatto è che non abbiamo bisogno di bloccarci, di “addormentarci” ma piuttosto di esprimere.
Nel passaggio tra questi 2 aspetti della vita accade la meditazione esprimendo il bisogno primario che solitamente viene offuscato ragionando soltanto in termini di causa-effetto.
E’ un po’ come se prendessimo soltanto in considerazione il fiume in quanto sorgente e foce dimenticando che per chilometri e chilometri il fiume scorre movimentato da tutti i paesaggi che tocca durante il suo cammino per valli e pianure.

Prova a tenere in tensione una molla; come puoi ottenere il suo stato di quiete? Semplicemente lasciando esprimere la carica energetica che l’attuale compressione ha prodotto; il relax sarà una diretta conseguenza. In pratica il vero bisogno primario è l’espressione dell’energia vitale; se questo accade ci stiamo permettendo la realizzazione del nostro massimo beneficio.
Ovviamente questo è valido anche per la situazione contraria: in termini molto semplificati, una persona che si sente particolarmente “scarica” potrebbe assaporare più vitalità e ritrovare energia.

In definitiva possiamo affermare che la meditazione, se lasciata accadere, aiuta ad integrare gli aspetti della vita e nella pienezza degli opposti fiorisce la gioia dell’esistenza. 

 

Ma qual è il collegamento tra il primo passo, cioè la propria disponibilità a sperimentarsi e la possibilità di lasciare emergere ciò che c’è per poterlo osservare, ovvero la meditazione? Che cosa ci aiuta a rigenerare quello spazio interiore di ascolto?
Risposta: le tecniche di meditazione, cioè la parte propriamente attiva e del fare: sono le strategie, i metodi e le possibilità di preparare il terreno e liberare il passaggio alla meditazione…e la buona notizia è che ce ne sono tante, centinaia!

Movimento fisico, danza, respirazione, canto, ascolto e osservazione interiore…durante i nostri incontri ne conosceremo molte, verranno spiegate, provate e vissute insieme e le porterai a casa con te; ma anche esercizi di consapevolezza e tecniche guidate.
Sarà un percorso giocoso e amorevole, dove sperimenteremo nel gruppo mantenendo lo spazio d’ascolto e momenti di contatto individuale, perché ognuno ha il suo sentiero a saremo lì per quello.

Le giornate iniziano alle 9.30 del mattino e terminano il pomeriggio verso le 18.00. Nel mezzo, ovviamente, la pausa pranzo. 

 

 

 

La meditazione in sé stessa non necessita di tecniche.
Ma le tecniche sono necessarie per rimuovere gli ostacoli sulla strada della meditazione.
Deve essere capito molto chiaramente: la meditazione in se stessa 

non necessita di alcuna tecnica, è pura comprensione, è essere svegli, consapevoli. 

Non sono tecniche né l'essere svegli, né l'essere consapevoli. 

Ma sul percorso del diventare svegli, ci sono tantissimi ostacoli. 

Per secoli l'uomo ha accumulato quegli ostacoli - devono essere rimossi.
La meditazione in sé stessa non può rimuoverli, sono necessarie alcune tecniche.
Pertanto, lo scopo delle tecniche è preparare il terreno, preparare la strada, il passaggio. Le tecniche in sé stesse non sono la meditazione. Se ti fermi alle tecniche hai perso il punto[…]
Meditazione è semplice consapevolezza senza alcuno sforzo, un essere all'erta senza sforzo; 

non necessita di alcuna tecnica. Ma la tua mente è piena di pensieri, di sogni, del passato, del futuro, - non è qui e ora, e consapevolezza è essere qui e ora. 

Le tecniche sono necessarie per aiutarti a tagliare le tue radici nel passato, a tagliare i tuoi sogni sul futuro, ed a tenerti in questo momento, come se esistesse solo questo momento. 

Allora non ci sarà più bisogno di alcuna tecnica.
La vita è un affare complicato. Ci sono buone e cattive notizie. 

La buona notizia è che non c'è bisogno di alcuna tecnica, 

ma la cattiva notizia è che senza tecnica non puoi raggiungere la meditazione”. 

OSHO

 

Massaggio base con Vartan

Dettagli & Informazioni »

Attraverso un approccio amorevole e rilassato, scopriremo come preparare al meglio una seduta di massaggio e come svolgerla. Partendo dalla tecnica del Massaggio Californiano, impareremo le diverse tipologie di tocco, le pressioni e i rilasci e come applicarli sull’intero corpo. Porteremo attenzione alla direzione del massaggio e dei movimenti, nel pieno rispetto del flusso energetico e dei fluidi nel corpo.

 

Ma soprattutto sperimenterai il tuo stesso spazio di presenza e meditazione: tante sono le tecniche di massaggio e tanti i massaggiatori, ma la differenza, ciò che può portare davvero in profondità il tocco fino a guarire e rilassare gli strati profondi di chi riceve è la presenza nel suo stesso essere di chi da e non solo la sua preparazione tecnica.

 

Giornate di meditazione

Dettagli & Informazioni »
9,00 - 18,00

WORK IN PROGRESS!!!

 

Il Respiro Cosciente: un passo verso la consapevolezza

Dettagli & Informazioni »

Il Respiro Cosciente: un passo verso la consapevolezza

con Vartan

 

La vita è semplice e generosa perché provvede a sé stessa senza bisogno di intervento umano. 

Ad esempio attraverso l'istinto all'accoppiamento e la necessità di nutrirsi attua strategie per l'auto riproduzione e l'auto conservazione.  Questi bisogni naturali accomunano tutti gli esseri viventi; purtroppo, frequentemente, l'uomo invece che accordarsi a queste radici originarie integrandole con altre dimensioni del proprio essere e fiorire in qualcosa di più vasto, tende a reprimerle o rinnegarle manipolandole.


Ma esiste un'attività inconscia che oltre a non gestire volontariamente non possiamo evitare: respirare. 
Puoi tentare di non dare ascolto alla fame o alla sete per minuti, ore o giorni, ma non puoi procrastinare allo stesso modo e con la stessa forza di volontà un inspiro od un espiro, altrimenti perderesti i sensi o moriresti.


Osservare il respiro è in assoluto lo strumento più immediato che abbiamo per crescere in consapevolezza, non a caso è stata la tecnica insegnata dal Buddha ai suoi discepoli, tramandata per generazioni fino ai giorni nostri.


L'atto respiratorio racchiude un potenziale enorme da scoprire e conoscere perché è sempre con te, presente in ogni istante ed elemento di congiunzione tra le diverse sfere umane: fisica, emotiva, psicologica e spirituale.
Il modo in cui respiriamo porta con sé le memorie della nostra vita passata e presente.

 
Divenire più coscienti della propria respirazione e imparare ad intervenire su di essa significa dare vita ad un processo di trasformazione di queste memorie favorendo un corpo più elastico e sano, una mente rilassata e una vita emozionale alleggerita da repressioni e condizionamenti.


Nel momento in cui il respiro fluisce liberamente nel corpo e lo muove spontaneamente, ti stai riappropriando della tua energia vitale.

 

Durante il seminario scopriremo e sperimenteremo insieme il respiro come motore della funzionalità del corpo, strumento di connessione interiore, metodo per il rilassamento ed eccellente mezzo di pulizia interiore.

 

“Se riesci ad intervenire sul respiro, all'improvviso ti ritroverai nel presente.


Se riesci ad intervenire sul respiro, conseguirai la fonte della vita.


Se riesci a intervenire sul respiro, puoi trascendere il tempo e lo spazio.


Se riesci ad intervenire sul respiro, sarai nel mondo e al tempo stesso lo trascenderai.”

OSHO 

 

 

Il Linguaggio della Presenza - parte 2

Dettagli & Informazioni »
venerdì dalle 17,00 alle 19,00 - sabato e domenica dalle 9,30 alle 18,30

'Da testa a testa non c’e’ comunicazione, mai! 

Testa a testa e’ sempre lotta, discussione, c’e’ sempre conflitto. 
Solo da cuore a cuore c’e’ comunione, c’e’ comunicazione.'

OSHO

 

 

 

Essere realmente in contatto con la propria verità ed esprimerla risulta spesso complesso: rinunciare a sé stessi o prevaricare l’altro sono atteggiamenti sociali più diffusi rispetto al dialogo aperto ed arricchente. In famiglia, con il partner, al lavoro puoi trovarti coinvolto tuo malgrado in discussioni e incomprensioni oppure scegliere di isolarti evitando lo scambio.

 

Questa dinamica accade originariamente al tuo interno tra il lato maschile e quello femminile, due energie complementari con impulsi e caratteristiche differenti attraverso le quali si manifesta la tua vitalità. A volte queste polarità faticano a riconoscersi e comunicare; inconsciamente generano situazioni di squilibrio perché hanno difficoltà a lasciare spazio l’una all’altra e a rispettare la reciproca diversità.

 

Il metodo Star Sapphire male-female Energywork ti accompagnerà ad esplorare la tua coppia interiore: osserverai come si percepiscono, come si relazionano e ciò che è essenziale per ognuna delle due polarità. L’empatia, una qualità di presenza e connessione silenziosa, sarà di supporto nell’espandere il tuo sentire e alcuni strumenti di Comunicazione Non Violenta ti faciliteranno ad ascoltare e comunicare attraverso il cuore. Quando cresce un naturale fluire tra la parte maschile e quella femminile accade tra loro una sorta di indipendente cooperazione nel godere a pieno l’esistenza. Al tuo interno fiorisce armonia e l’esterno si accorda rispecchiando confronti chiari e costruttivi nella vita di tutti i giorni.

 

La partecipazione a questo gruppo è aperta a tutte le persone che abbiano già frequentato la prima parte (o negli anni precedenti il gruppo ‘Comprendere e comunicare dal cuore’) e desiderino approfondire i temi trattati.

 

 

Il Linguaggio della Presenza - parte 1

Dettagli & Informazioni »

'Da testa a testa non c’e’ comunicazione, mai! 

Testa a testa e’ sempre lotta, discussione, c’e’ sempre conflitto. 
Solo da cuore a cuore c’e’ comunione, c’e’ comunicazione.'

OSHO

 

 

Essere realmente in contatto con la propria verità ed esprimerla risulta spesso complesso: rinunciare a sé stessi o prevaricare l’altro sono atteggiamenti sociali più diffusi rispetto al dialogo aperto ed arricchente. In famiglia, con il partner, al lavoro puoi trovarti coinvolto tuo malgrado in discussioni e incomprensioni oppure scegliere di isolarti evitando lo scambio.

 

Questa dinamica accade originariamente al tuo interno tra il lato maschile e quello femminile, due energie complementari con impulsi e caratteristiche differenti attraverso le quali si manifesta la tua vitalità. A volte queste polarità faticano a riconoscersi e comunicare; inconsciamente generano situazioni di squilibrio perché hanno difficoltà a lasciare spazio l’una all’altra e a rispettare la reciproca diversità.

 

Il metodo Star Sapphire male-female Energywork ti accompagnerà ad esplorare la tua coppia interiore: osserverai come si percepiscono, come si relazionano e ciò che è essenziale per ognuna delle due polarità. L’empatia, una qualità di presenza e connessione silenziosa, sarà di supporto nell’espandere il tuo sentire e alcuni strumenti di Comunicazione Non Violenta ti faciliteranno ad ascoltare e comunicare attraverso il cuore. Quando cresce un naturale fluire tra la parte maschile e quella femminile accade tra loro una sorta di indipendente cooperazione nel godere a pieno l’esistenza. Al tuo interno fiorisce armonia e l’esterno si accorda rispecchiando confronti chiari e costruttivi nella vita di tutti i giorni.

 

 

La prima parte di questo gruppo è aperta a tutti e può essere frequentata singolarmente. 

La seconda parte è dedicata a chiunque abbia frequentato la prima (o negli anni precedenti il gruppo ‘Comprendere e comunicare dal cuore’) e desideri proseguire il percorso, approfondendo i temi trattati e migliorando la comprensione e comunicazione empatica nella relazione interiore e nei rapporti esteriori.

 

Il maschile nei Chakra

Dettagli & Informazioni »

'Nel tuo corpo, esiste una sottile corrente elettrica, molto sottile. Ma più è sottile, più va in profondità. Non è molto visibile. Gli scienziati dicono che tutta l’elettricità che è nel tuo corpo, se messa insieme, può essere usata per accendere cinque lampadine. Non è molto. Quantitativamente non è molto, quantitativamente l’atomo non è molto, ma qualitativamente… se esplode, ha un’energia tremenda. 

Questi sette centri, questi sette chakras di cui lo Yoga e il Tantra hanno parlato nel corso dei secoli, non sono altro che cinque nodi nella corrente elettrica del tuo corpo. Possono essere cambiati; possono essere riorganizzati. Gli si può dare una nuova forma.'

OSHO 

 

 

 

Esiste un’antica scienza metafisica che ha esplorato le qualità dell’energia vitale all’interno del corpo umano: il Tantra. Questa disciplina, così come lo Yoga, ha rivelato e codificato l’esistenza di 7 centri energetici principali (detti chakra) lungo l’asse verticale della colonna vertebrale, dal basso verso l’alto. Ognuno di questi chakra corrisponde a differenti livelli di coscienza e stadi di energia che compongono la nostra multidimensionalità.

 

E’ affascinante notare come il corpo maschile e quello femminile possiedano un sistema energetico affine ma differente. Per semplificare la comprensione, basti pensare allo scambio di energia vitale che avviene nell’unione fisica tra uomo e donna: si basa su principi simili a quelli della corrente elettrica, ovvero è necessario un polo positivo ed uno negativo affinché si generi. Ad esempio a livello di I chakra (corrispondente alla zona pelvica e agli organi riproduttivi) l’uomo possiede carica estroversa di energia positiva (+) mentre la donna carica introversa di energia negativa (-). Proseguendo chakra dopo chakra i poli si invertono ed in questa danza si genera la vita.

Proseguiamo il nostro viaggio insieme nella ricchezza dell'essere interiore
attraverso il I, III e V chakra e i relativi corpi sottili,
caratterizzati prevalentemente da un'energia maschile.

 

 

 

Il I chakra rappresenta le fondamenta di tutto il sistema energetico, radici forti e profonde permettono all'albero della tua vita di crescere prospero e in salute.

Il III chakra è il cervello energetico che sovrintende all'esperienza del potere indipendente e personale, la forza di essere sé stessi liberi dal dominare o dall'essere sottomesso.

Il V è il chakra delle nuove possibilità e opportunità, qui diveniamo creatori della nostra realtà e di ciò che siamo, comunicandolo all'esterno con chiarezza.

Questi 2 giorni ti aiuteranno a riconoscere ed esprimere la vera natura dell'energia maschile interiore.
Che tu sia uomo o donna, portare guarigione e far crescere la parte maschile è fondamentale per un cambiamento individuale e collettivo umano necessario che aspetta da troppo tempo. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Relazione tra il Sole e la Luna

Dettagli & Informazioni »

 

La relazione tra il Sole e la Luna

 

Sole e Luna in molte culture e tradizioni sono simboli e veicoli di energia maschile e femminile.
 
 
      
 

 

Ognuno di noi porta in sé entrambe le qualità: giorno-notte, luce-oscurità, azione-riposo, espansione-dissolvimento. In natura la 'relazione' tra questi opposti è complementare e armonica grazie al loro spontaneo alternarsi. Questo fluire è equilibrio, facilità e vitalità.

 
 

Porterai attenzione a questa relazione al tuo interno, riconoscendo e aiutando le tue polarità ad accrescere la fiducia nel semplice ritmo della danza tra opposti che genera beneEssere. 

 

Donna: forza e vulnerabilità

Dettagli & Informazioni »

 

Donna: forza e vulnerabilità

incontro per donne

 

Religioni e culture dominanti, hanno sottomesso per centinaia di anni la donna radicando in lei e nella società l'idea di sesso debole.

        

La sensibilità del femminile, la sua natura ricettiva, emozionale ed accogliente è spesso considerata un punto a sfavore, uno scomodo inconveniente che rende inadatti e inefficienti rispetto a ritmi, aspettative e modalità della vita odierna.

In questa giornata, grazie all'energia del gruppo, esercizi di consapevolezza, meditazioni guidate e di Osho, 

avrai modo di riconciliarti con la forza e la profondità dell'energia femminile,

riscoprire come la vulnerabilità sia in realtà una via per vivere a fondo il potere dei tuoi talenti e della tua creatività. 

 

SEMINARIO SUL "MASCHILE E FEMMINILE INTERIORI"

Dettagli & Informazioni »

Spesso non abbiamo nessuna familiarità con il nostro maschile e femminile interiori. Eppure questi due aspetti esercitano molto potere: scegliendo la persona che sarà il nostro partner, decidendo quale lavoro andremo a fare, determinando se saremo in grado o meno di costruire una famiglia. A volte solo una delle due polarità sta facendo tutte le scelte, lasciando l’altra polarità inascoltata e non riconosciuta. Allora potrebbero sorgere problemi in quasi tutti gli aspetti della nostra vita, senza che noi riusciamo neppure a immaginare cosa sia andato storto.

 

Durante questo Seminario il gruppo ci aiuterà a osservare in profondità le nostre due radici – maschile e femminile – e a scoprire se esse si stiano supportando o sabotando a vicenda.

Se esiste un conflitto interno, si potrà facilmente risolverlo usando metodi assolutamente rilassanti. Questi metodi permettono a ciascuna parte al nostro interno di diventare più autentica, più vera, più coraggiosa nell’esprimere la propria natura. Mentre entrambe maturano nella loro forza individuale, l’amore fra loro cresce automaticamente.

 

Ci sarà un notevole miglioramento in tutte le nostre relazioni esterne quando i nostri due più intimi amanti – quelli interiori – sperimenteranno il rispetto e la gratitudine reciproca.

 

 

Il gioco della Comprensione

Dettagli & Informazioni »

Com-prendere significa prendere con sé, integrare, accogliere la diversità e ciò che non conosciamo affinchè vi possa essere un incontro e da questo incontro possa nascere una nuova visione.

La mente è assorta in un incessante dialogo interiore che scandisce la quotidianità:
dalle piccole cose - vado o non vado, compro questo o compro quello, eccetera -
ai momenti importanti della vita che riguardano ad esempio comportamenti e dubbi legati a famiglia, relazione, lavoro...

E' molto difficile scegliere quale via seguire perchè paure e incertezze lo rendono complesso
e perché a volte non si hanno i mezzi per decifrare le indecisioni. Alla fine, stremati ci si 'butta' da una parte o dall'altra sperando per il meglio oppure si rimane immobili, lasciando stare tutto così com'è...cosa che talvolta, alla lunga, rende frustrati e insoddisfatti.

Prem Leela integra in questi incontri l'uso dell'ascolto empatico di sé stessi e dei propri bisogni
- ispirato alla Comunicazione Non-violenta - con alcuni elementi di Star Sapphire male-female Energywork per riconoscere voci e priorità delle proprie polarità maschile e femminile interiori.

Spesso é il conflitto tra i bisogni della coppia interiore che genera insicurezza sulla strada da percorrere.¨A volte invece stati d'animo come rabbia-vergogna-colpa-depressione, sono i campanelli d'allarme di un profondo bisogno non riconosciuto, non espresso e di conseguenza non soddisfatto.

In questo processo giocoso e profondo, avrai la possibilità di com-prendere qualcosa di te stesso. Sarai guidato passo a passo a contattare e riscoprire il percorso che porta a sciogliere il conflitto e a riconoscere il bisogno. Quando la comunicazione interiore torna a fluire, la comprensione accade da sè da uno spazio di presenza e accettazione, l'energia vitale è più libera di riversarsi nell'esperienza dell'amore e della vita stessa.

'Cresci in consapevolezza e cresci in libertà. ¨Fa' di ogni passo una tua scelta.¨ Crea te stesso e assumitene l'intera responsabilità'. - OSHO -


La partecipazione a questa esperienza come 'effettivo' è a numero limitato e sono a disposizione pochi posti,

consigliamo chi interessato di contattarci al più presto. Come 'uditori' è possibile partecipare e può essere utile per avvicinarsi ad una metodologia di ascolto e riconoscimento dei propri bisogni che guidi verso scelte maggiormente consapevoli e una migliore qualità di vita.

 

'Prenditi il tempo, il tuo tempo per rispondere con una modalita' e un'energia che scegli piuttosto con cio' con cui sei stato programmato'¨ -  M.B.Rosenberg -

 

 

 

 

 

 

CORSO REIKI

Dettagli & Informazioni »

CORSI REIKI

 

Reiki è il nome di un’antica tradizione orientale di guarigione naturale che avviene attraverso la trasmissione delle energie spirituali, tramandato oralmente da maestro a discepolo con cerimonie iniziatiche.

I corsi propongono un percorso che aiuta le persone a ritrovare la connessione con l’universo, a risvegliare le proprie capacità creative e a vivere totalmente le potenzialità che ogni individuo ha dentro di sé.

 

 

 

L'arte della presenza

Dettagli & Informazioni »

L'ARTE DELLA PRESENZA

 

 

- gli insegnamenti e le tecniche di Osho -

 

 

Sentiamo spesso parlare di 'qui e ora' 'cogliere l'attimo' 'vivere intensamente'... al di là del loro utilizzo in comunicazioni superficiali come ad esempio slogan pubblicitari, tutte queste parole nascondono un invito alla presenza.
Ma che cosa è realmente la presenza?  E soprattutto com'è possibile acquisirla o meglio, lasciare che diventi un'esperienza spontanea della nostra vita?
 
Essere presenti significa sostanzialmente partecipare totalmente alla vita, minuto per minuto, istante per istante; essere connessi all'impulso vitale che sta accadendo proprio ora e che, in quanto fenomeno vivente, è unico e non sarà mai una copia del precedente.
Perciò è qualcosa che succede al di fuori della mente che per sua stessa natura è orientata a ricordare eventi passati e a prefigurarsi momenti futuri, influenzata da desideri, paure, condizionamenti e innumerevoli altre “deviazioni”.
 
Con sempre più urgenza abbiamo bisogno di togliere un po' di cibo alla mente e nutrire altre dimensioni di noi stessi. E' necessario divenire un po' più coscienti della nostra energia vitale così da indirizzarla ed utilizzarla in percorsi differenti che non siano soltanto quelli mentali; prendere un po' di distanza dai pensieri e tornare ad essere più amici del nostro corpo e del nostro respiro, più confidenti con le nostre emozioni e sensazioni...in una sola parola: meditare.
 
Queste giornate ti aiuteranno a cogliere il profumo della presenza, mediante l'uso di tecniche, esercizi e il confronto spontaneo che accadrà in sala.
Sono un invito alla meditazione, all'incontro con te stesso, sperimentando strumenti e modalità che porterai a casa e che potrai continuare ad utilizzare.

 

L'incontro sarà tenuto da: Vartan Foschi

 

presso

 

Il Centro del Cerchio
Via Cerchio 21
Ravenna

 

Posti limitati

 

 

 
 

Giornata di meditazione - "L'equilibrio… è questione di opposti"

Dettagli & Informazioni »

 

L'EQUILIBRIO... E' QUESTIONE DI OPPOSTI

 

 

Equilibrio, è saper vivere felicemente squilibrati...ovvero è la capacità di oscillazione e fluidità nel continuo mutare di stati d'animo, avvenimenti interiori ed esteriori mantenendo il proprio centro. Osserva il funambolo sulla fune, è grazie alla continua oscillazione tra i poli opposti che mantiene la centratura. In questa giornata avrai l'opportunità di sperimentare, grazie alle tecniche di Meditazione Attive di OSHO, esercizi di consapevolezza e meditazioni guidate, cosa significhi gioire dell'oscillazione nelle tue polarità interiore maschile e femminile e percepire allo stesso tempo l'immutabilità del tuo osservare.

"Ricordati sempre: ci sono sempre due sponde,
e se vuoi essere un fiume usa tutte e due le sponde… incondizionatamente.
Non dire: dato che sono stato sempre attivo,
come posso essere inattivo?
Non dire: dato che sono sempre stato inattivo,
come posso ora essere attivo?
Non dire: sono questo, quindi come posso essere quello?
Sei tutti e due e non c’è bisogno di scegliere.
L’unica cosa da ricordare è di restare in l’equilibrio tra i due. Allora li trascenderai entrambi..."
OSHO
.

 

Il Centro del Cerchio
Via Cerchio 21
Ravenna

 

 

 

Le Costellazioni: guarire il sistema, liberare l'individuo

Dettagli & Informazioni »

Le Costellazioni: guarire il sistema, liberare l'individuo

Evolvere attraverso l'approccio sistemico

con Vartan

 

La visione sistemica è uno sguardo aperto verso tutti i possibili elementi che compartecipano alla vita, senza nessuna esclusione a priori.


Si attua da un punto di osservazione neutrale per vedere e prendere in considerazione il 'tutto' che agisce nella nostra vita: sia ciò che conosciamo ed è vicino a noi sia elementi lontani o ancora sconosciuti. 

Quando viviamo situazioni difficili, noi percepiamo solo la punta dell'iceberg, ciò che si manifesta in superficie come disagi, malattie, difficoltà; spesso però ne ignoriamo le cause profonde e di conseguenza non troviamo neppure una risoluzione efficace e duratura.


Questo accade perché a livello individuale e collettivo esiste una minima parte che già conosciamo, ovvero quella conscia e ne esiste anche un'altra ben più vasta, definita inconscia che determina il nostro benessere. 

Per collettivo si intende dal rapporto più vicino che intercorre con una singola persona, fino alla famiglia, la società, le nazioni e così via.


Perché nessun uomo è un'isola e la vita si svolge all'interno dei sistemi: nasciamo da 2 persone e durante tutto il corso della vita ci relazioniamo ad altri per amore, amicizia, lavoro e per piccole o grandi motivazioni. Si può facilmente immaginare quante interferenze modifichino il nostro stato vitale. 

 

Potremo avvalerci dell'approccio sistemico applicato anche alle diverse dimensioni della nostra vitalità. Chiunque si rivolga all'esplorazione interiore, avrà percepito che siamo pura energia che fluisce dagli strati inconsci passando attraverso il conscio fino alle sfere più elevate della consapevolezza. 

Nel suo viaggio, la forza vitale si suddivide in 7 differenti dimensioni interconnesse tra loro, ognuna gestita da un centro energetico chiamato chakra: qualsiasi piccolo o grande momento di vita trova il suo codice genetico in questa mappa interiore. 

 

Le Costellazioni Familiari e Relazionali si occupano degli aspetti sistemici nella relazione individuo/collettivo, le Costellazioni Metafisiche dello stato di salute dell'energia vitale.


Le utilizzeremo entrambe nel gruppo per portare guarigione alle difficoltà inconsce di qualsiasi natura fisica, emotiva, psicologica. 

 

'Se vuoi toccare le stelle con i tuoi fiori devi scendere fino al centro della Terra.

I fiori verranno ma non potranno mai spuntare se non hanno radici.

Radici e fiori sono come due ali: se hai entrambe le ali il cielo ti appartiene;

ma la cosa più importante, la prima, quella d'importanza basilare, è la radice.' 

OSHO

 

Il femminile nei Chakra

Dettagli & Informazioni »

'Nel tuo corpo, esiste una sottile corrente elettrica, molto sottile. Ma più è sottile, più va in profondità. Non è molto visibile. Gli scienziati dicono che tutta l’elettricità che è nel tuo corpo, se messa insieme, può essere usata per accendere cinque lampadine. Non è molto. Quantitativamente non è molto, quantitativamente l’atomo non è molto, ma qualitativamente… se esplode, ha un’energia tremenda. 

Questi sette centri, questi sette chakras di cui lo Yoga e il Tantra hanno parlato nel corso dei secoli, non sono altro che cinque nodi nella corrente elettrica del tuo corpo. Possono essere cambiati; possono essere riorganizzati. Gli si può dare una nuova forma.'

OSHO 

 

 

 

Esiste un’antica scienza metafisica che ha esplorato le qualità dell’energia vitale all’interno del corpo umano: il Tantra. Questa disciplina, così come lo Yoga, ha rivelato e codificato l’esistenza di 7 centri energetici principali (detti chakra) lungo l’asse verticale della colonna vertebrale, dal basso verso l’alto. Ognuno di questi chakra corrisponde a differenti livelli di coscienza e stadi di energia che compongono la nostra multidimensionalità.

 

E’ affascinante notare come il corpo maschile e quello femminile possiedano un sistema energetico affine ma differente. Per semplificare la comprensione, basti pensare allo scambio di energia vitale che avviene nell’unione fisica tra uomo e donna: si basa su principi simili a quelli della corrente elettrica, ovvero è necessario un polo positivo ed uno negativo affinché si generi. Ad esempio a livello di I chakra (corrispondente alla zona pelvica e agli organi riproduttivi) l’uomo possiede carica estroversa di energia positiva (+) mentre la donna carica introversa di energia negativa (-). Proseguendo chakra dopo chakra i poli si invertono ed in questa danza si genera la vita

 

 

Cominciamo la nostra esplorazione attraverso i diversi centri energetici con due giornate dedicate al II, IV e VI chakra: i punti forza del sistema energetico femminile.

 

Ci immergeremo nell’elemento Acqua corrispondente al II chakra (ventre). Avrai modo di ascoltare le sensazioni e i tuoi bisogni, di dare un po’ di libertà al tuo bambino interiore.

 

Nello spazio del cuore (IV chakra) sarai in contatto con l’elemento Aria: l’atmosfera gassosa dei pensieri, dei sentimenti e a livello ancor più profondo con il tuo maestro interiore.

 

Infine sperimenterai la chiarezza dell’elemento Luce (VI chakra, zona in mezzo alle sopracciglia), la visione, l’osservazione e la percezione interiore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Saggezza dell'Errore

Dettagli & Informazioni »

La Saggezza dell'Errore

 

'Quando lascerai perdere il tentativo di migliorarti, la vita ti migliorerà.
In quel rilassamento, in quella accettazione di te stesso, 

la vita inizierà ad accarezzarti e a fluire attraverso di te.'

 OSHO

 

L'errore e le eccezioni sono parti integranti del processo di apprendimento e crescita. Accettare il rischio di cadere è l'unico modo che abbiamo per imparare a camminare, così come uscire dall'abitudine e dall'omologazione è la via per esplorare nuovi orizzonti. Eppure l'intero sistema educativo demonizza l'errore e filtra come giusto o sbagliato qualsiasi impulso naturale dell'individuo. 

Tale condizionamento esterno è così potente che inconsciamente influenza la tua esistenza: una sorta di ipnosi di massa che rende difficile aprire la porta alla trasformazione ed esplorare con fiducia le varie dimensioni della vita. Infatti, per proteggerti dal rischio e dalla paura di sbagliare, spesso attui un controllo eccessivo su te stesso che a lungo andare congela la tua la sensibilità e porta rigidità e tensione a livello psicofisico.

Questo gruppo è una celebrazione giocosa dell'errore: un inevitabile maestro di vita attraverso il quale si manifesta il cambiamento. Grazie a meditazioni guidate ed esercizi di consapevolezza darai ascolto a paure e idee che ti confinano nel paragone, nel giudizio e nel senso di colpa verso te stesso e gli altri. Osservare i pensieri limitanti e sciogliere nel corpo le energie che li supportano dona una ritrovata vitalità e flessibilità. Il movimento fisico, il respiro e il lavoro energetico sui chakra ti aiuteranno in questo processo di purificazione e liberazione. Accogliere la potenziale saggezza che si cela nell'errore ti rilassa in ciò che sei e risveglia la tua voglia di eplorare e creare.

 

Incontri di Meditazione - Tecniche di Osho

Dettagli & Informazioni »
tutti i martedì e i giovedì alle 19.30

 

La danza, il movimento fisico, emozioni e sensazioni vibranti d'energia permettono una facilità di auto osservazione e ascolto che rende il percorso semplice e gioioso. Le Meditazioni Attive portano naturalmente all'ascolto interiore, al riconnettersi all'essenza attraverso uno sperimentato percorso che aiuta a rilasciare tensioni e repressioni psicofisiche.

 

Lo stato meditativo è uno spazio di silenzio, rilassamento e consapevolezza che è già parte di te. Ritrovarlo significa ricaricare le energie, realizzare il tuo completo potenziale e godere a pieno l'Esistenza.

 

'Perchè non limitarsi semplicemente a essere?
Sei ciò che l’Esistenza vuole
che tu sia. Rilassati.'
OSHO

 

prima meditazione di prova

libera e gratuita

Contattaci via wApp o sms o tramite telefonata per risevare la tua partecipazione.

 

 

 

Il filo d'oro - creatività, relazione e meditazione

Dettagli & Informazioni »

english version below

Il filo d’oro

Creatività, relazione e meditazione
 

Esiste un collegamento tra esperienza meditativa, una relazione sana con gli altri ed espressione creativa. Un filo d’oro lega questi tre aspetti della vita, creando una sorta di cerchio. Proprio per questo, ogniqualvolta lasciamo andare una tensione in una di queste aree, anche le altre ne vengono influenzate in maniera positiva.

 

Di solito la mente inconscia non ci rivela in quale area stiamo realmente “opponendo resistenza”. Al contrario, essa fa sì che un sintomo del disturbo appaia in una delle altre due aree. Non appena ci rendiamo conto di ciò, possiamo seguire il filo d’oro che ci conduce alla fonte reale delle nostre difficoltà. Disponendo così di un quadro più chiaro, possiamo stabilire correttamente cosa dovremmo sostenere dentro di noi e cosa non ci è più utile.

 

Il filo d’oro è fatto di una presenza, o centratura, che si forma quando incontriamo gli eventi di ogni singolo momento con gratitudine e gioia. Mettendo insieme molti di questi momenti, percepiremo il nostro “sé” come amore e poi sceglieremo automaticamente il lavoro e le persone giuste per la nostra futura espansione e crescita.

 

L’oro è essere vivi. Chiunque aneli alla vita può trovarlo.

 

Tra le tecniche utilizzate in questo gruppo ci sono meditazioni guidate, danza, respiro, modelli di relazione, esercizi di consapevolezza in coppia e alcune esperienze sul maschile e femminile interiori.

 

The Golden Thread

Creativity, Relating, and Meditation

 

There is a connection between the meditative experience, healthy relating with others, and creative self-expression. A golden thread links these three aspects of your life, creating a kind of circle. Because of this circle, whenever you let go of a tension in one of these areas, it affects all of them in a positive way.

 

Normally your subconscious mind will not reveal to you in which area the real “holding on” is happening. Instead it permits a symptom of disturbance to appear in one of the other two areas. Once you understand this, you can follow the golden thread to the real source of your difficulties, and now having a better overview, you can properly assess which things in yourself you should support and which have outlived their usefulness.

 

The golden thread is composed of a presence or centeredness which arises when you meet the events of each moment in an appreciative or celebrative way. When you string together many such moments, you will experience your “self” as love, and then you automatically choose the right work and contact the right people for your own further expansion and growth.

 

Gold is aliveness. Anyone who thirsts for it can find it.

 

Techniques used in this group include guided meditations, dancing, breathing, relationship patterns, awareness exercises in pairs, and some experience of the inner male and female.

 

 

 

 

Sentire il corpo praticando Yoga

Dettagli & Informazioni »
il lunedì dalle 19,00 alle 20,00

Sentire il corpo
praticando Yoga

Essere in contatto con il proprio corpo, ascoltare il fluire del respiro, ci riconduce spontaneamente al momento presente.

Attraverso le posizioni dello yoga (asanas) inizieremo un viaggio di osservazione interiore, che coinvolgerà tutto il nostro essere, portando i benefici della consapevolezza a livello fisico, mentale e spirituale.

Il nome e il significato simbolico delle asanas trae spunto da ogni creatura esistente. Così praticando le posizioni dell’albero o del cane, del serpente o dell’eroe, assumeremo le molteplici forme dell’universo. Ripercorrendo l’evoluzione scopriremo in noi il medesimo principio che anima, dal più umile degli insetti al più nobile dei saggi, il cosmo intero.

Pratica semplice adatta a tutti.

Consigliato abbigliamento comodo.

La prima lezione di prova è gratuita, necessaria una conferma di partecipazione.


 

 
 

Meditazioni Attive di Osho

Vieni a sperimentarle insieme a noi:

 

MARTEDI’ 19.30

 

GIOVEDI’ 19.30

 

La prima meditazione di prova è libera e gratuita

 

Spesso si associa la parola meditazione ad una immagine di staticità ed astrazione, l'immaginario collettivo propone figure ascetiche, ricercatori spirituali che si allontanano dal mondo chiudendo gli occhi...al Centro del Cerchio puoi sperimentare che meditare è al contrario partecipare pienamente alla vita.

 

Le tecniche attive di Osho sono ideate e strutturate appositamente per aiutare l'uomo contemporaneo a riappropriarsi della propria consapevolezza, totalità, creatività, in altre parole del proprio Essere/ci.
 

Le nostre attività sono aperte a tutti, per partecipare è necessaria la tessera CONACREIS.